AQ Didattica

L’Ateneo attua le procedure relative al processo AVA in modo coordinato. Ai fini della AQ Didattica, il PQA coordina le seguenti attività:
– le proposte di istituzione di un nuovo CdS
– le proposte di accreditamento annuale dei CdS
– la redazione della Scheda unica annuale dei CdS e la compilazione del data base con le informazioni relative ai Corsi di studio e agli insegnamenti
– la redazione della Scheda di Monitoraggio annuale del CdS
– la pubblicazione della presentazione dell’offerta formativa sul sito di Ateneo
– la redazione del Rapporto di Riesame Ciclico
– la redazione della Relazione Annuale della Commissione Paritetica docenti-studenti
– la raccolta delle opinioni di studenti, docenti, laureandi, laureati
Inoltre, il Presidio supporta, ove di competenza
– i servizi per gli studenti e il data base con le informazioni relative alle carriere
– la partecipazione a ranking internazionali

Per le attività coordinate dal Presidio, esso si avvale dell’ausilio della Divisione 4 “Offerta Formativa” della Direzione I, dell’Ufficio di Supporto al Presidio e dei Manager didattici:
In particolare, nel rispetto delle indicazioni fornite dagli Organi di Governo e da ANVUR, il PQA
– definisce annualmente le procedure, le scadenze, le linee guida per la compilazione, tenendo conto della tempistica richiesta dal MIUR, e ne cura la comunicazione ai destinatari, anche attraverso il proprio sito;
– concorre alla formazione del personale coinvolto, ai fini di un coinvolgimento coordinato nelle procedure di AQ;
– collabora con l’Ufficio Statistico di Ateneo e con l’Ufficio di Supporto nell’individuazione dei dati necessari alle attività di autovalutazione del CdS e di monitoraggio e valutazione da parte delle commissioni paritetiche docenti-studenti e da parte del Nucleo di Valutazione;
– verifica l’avvenuta raccolta dei dati necessari per le differenti procedure e ne cura la diffusione;
– monitora la completezza della documentazione redatta dai Corsi di studio, dalle loro strutture di riferimento, dalle Commissioni Paritetiche docenti-studenti e formula delle indicazioni;
– supporta e monitora i corsi di studio e le Commissioni Paritetiche docenti-studenti, relativamente ai processi di AQ;
– coordina la pubblicazione dell’offerta formativa dei CdS sul sito di Ateneo, con l’ausilio della Direzione V;
– collabora con la Direzione V relativamente ai questionari e alle procedure per la raccolta delle opinioni degli studenti;
– trasmette a Nucleo di Valutazione e Senato Accademico le relazioni annuali delle Commissioni paritetiche docenti-studenti;

Il PQA verifica
– lo svolgimento delle procedure, in base alle indicazioni fornite;
– la completezza della documentazione redatta (a campione), in base alle linee guida fornite.
– che i livelli di differenziazione dei corsi di studio, calcolati sulla base dei SSD obbligatori, siano coerenti con i limiti indicati dalla normativa;
– il possesso dei requisiti di efficienza e di efficacia per i CdS, dell’apprendimento degli studenti, la qualificazione e l’impegno del corpo docente, la presenza e la funzionalità delle strutture didattiche, dei servizi e della ricerca, anche acquisendo il parere della Commissione paritetica docenti-studenti, come espresso nella relazione annuale;
– lo svolgimento di incontri tra Corsi di studio e parti interessate, al fine di verificare la domanda di formazione, l’adeguatezza del profilo professionale in formazione, degli obiettivi formativi, dei programmi degli insegnamenti;
– che sia svolto il monitoraggio dell’efficacia degli interventi di miglioramento e delle loro effettive conseguenze.
Il PQA può suggerire alcuni criteri e degli indicatori per la Valutazione periodica, in aggiunta a quelli indicati dall’ANVUR. Gli indicatori da utilizzare nella redazione delle schede di monitoraggio e nel Riesame sono indicati dal Presidio, primariamente tra quelli individuati dall’ANVUR e con la possibilità utilizzarne altri, anche su raccomandazione da parte di Nucleo e Commissione Paritetica.
La Commissione Paritetica docenti-studenti procede a una propria valutazione delle attività del Corso di Studio, relativamente alla realizzazione dei requisiti di qualità indicati da ANVUR e dall’Ateneo.
Il Nucleo di Valutazione controlla annualmente l’applicazione dei criteri e degli indicatori per la Valutazione periodica, verifica l’adeguatezza del processo di Autovalutazione.

Il Prorettore alla Didattica e gli organi di governo, il Nucleo di Valutazione e il PQA formulano raccomandazioni per il miglioramento delle metodologie interne di monitoraggio del raggiungimento degli obiettivi strategici programmati ogni triennio dai singoli atenei, volte a misurare, per ogni struttura, il grado di raggiungimento degli obiettivi nella didattica. In particolare, il Nucleo di Valutazione:
– valuta analiticamente i risultati ottenuti in rapporto a ogni singolo compito o attribuzione;
– verifica, altresì, la rispondenza agli indicatori di Accreditamento iniziale dei Corsi di Studio di nuova istituzione, e comunica tempestivamente a MIUR e ANVUR l’eventuale mancata rispondenza delle sedi o dei corsi agli indicatori di Accreditamento, mediante una relazione tecnica;
– redige su specifiche indicazioni dell’ANVUR la relazione annuale e le relazioni sui risultati dell’applicazione degli indicatori di Accreditamento.